Le classifiche ufficiali della prima edizione di Keep Clean and Run Solidale

In contemporanea con le prime tre tappe del Keep Clean and Run, il 4-5-6 settembre 2020, si è svolta l’edizione pilota del campionato mondiale di plogging. Un’iniziativa caratterizzata dalla solidarietà, visto che le quote di iscrizione al campionato di plogging andranno a Caritas Italiana che sosterrà, attraverso uno specifico concorso di idee, una start-up di giovani capaci di sviluppare progetti per l’ambiente e lo sviluppo sostenibile.

Alle tre categorie (Walking, Running e Trailrunning, quest’ultima valevole come edizione pilota del campionato del mondo di plogging) si sono iscritti oltre 200 atleti (217 per la precisione), che nei 3 giorni di gara hanno corso un totale di 317 ore, percorrendo 1558 km per 64081 metri di dislivello complessivi. Complessivamente sono stati raccolti 204,5 kg di rifiuti, con un risparmio di CO2 di circa 240 kg.

Le classifiche ufficiali

Si ricorda che la classifica della categoria trailrunning è valevole per l’edizione pilota del Campionato Mondiale di Plogging.

Trailrunning femminile over 45

PosizioneCognomeNomePettorale 
1BoglioneDonatella26
2LanzilottiMaddalena69
3RosioEmanuela6
4ScibiliaMarina38
5Piccioni Antonella27
6De LucaValentina29
7AsaroVirginia30
8RecchiaGermana62

Trailrunning maschile over 45

PosizioneCognomeNomePettorale 
1MarcialisEnrico46
2RovelliRoberto11
3La MontagnaEnzo42
4PiomboDomenico34
5CesettiRoberto70
6BattistinMauro49
7GarganoNicola4
8PaciFederico53
9RossiAntonino18
10SerarcangeliPaolo28
11LaurenziRoberto31
12GranatiAngelo16
13BenedettiAndrea37
14AimassoGianni9
15ScabbiaMassimo55
16SassoneStefano24
17LazzarettiSergio33
18BaralLuca57
19DegiovanniCarlo39
20BattistinMauro49
21BarberoGianluca71
22ImbertiOsvaldo2
23PioltiniGiovanni64
24GiacominiRoberto7
25ColliniMarco61
26NibbioAlessandro25
27ErmeteLuca10
28MaggiAdriano32
29RiccaAlberto44

Trailrunning femminile under 45

PosizioneCognomeNomePettorale 
1VincoGiulia23
2TealdiPia47
3ScavinoDaniela1
4PintusSilvia52

Trailrunning maschile under 45

PosizioneCognomeNomePettorale 
1RighiMatteo56
2PietrelliEnrico45
3AlottoOliviero5
4SpertinoFrancesco17
5DoreRoberto3
6AllutoAndrea41
7AnolliDavide19
8CavalloSimone13
9SessaStefano15
10MagattiGiacomo68
11ParoliniMarco40
12StefanoGiacomo21
13GattoAlberto66
14VanzettiMassimo59
15BrandiniStefano48
16BertPaolo22

Running femminile over 45

PosizioneCognomeNomePettorale 
1MaioloLara1017
2ScibiliaMarina1049
3CannizzaroMilena1020
4TomatisDaniela1042

Running maschile over 45

PosizioneCognomeNomePettorale 
1MarchettiMario1008
1GerardiniRoberto1044
2GrossoMario1036
3AudeninoAndrea1015
4StrazzariAlessandro1010
5SpertinoPiero1046
6PizzorniGiovanni1018
7De FrancoLuca1004
8FontanaFranco1002
9UrsoRoberto1039
10RaballoLivio1050
11FavoinoEnzo1031
12GiordanoPaolo1086

Running femminile under 45

PosizioneCognomeNomePettorale 
1GregnaninDaniela1037
2TomatisSilvia1033
3PintusSilvia52*

Running maschile under 45

PosizioneCognomeNomePettorale 
1CortesiMarco1016
2De FilippoAndrea1054
3MuroSergio1053
4CanducciPaolo1047
5GhibaudoCristiano1029
6ZambaldiLorenzo1060
7ArrigoniMatteo1021
8MattoniLuca1030

Running femminile under 45

Premi speciali

Maggiore quantità di rifiuti raccolti:

  • Femminile: Piccioni Antonella;
  • Maschile: Piombo Domenico.

DA CORTINA D’AMPEZZO A TRIESTE: VENERDÍ 4 SETTEMBRE PARTE LA SESTA EDIZIONE DI “KEEP CLEAN AND RUN”

MODIFICATO IL PERCORSO DELL’EDIZIONE 2020 CON NUOVE TAPPE A GORIZIA, CIVIDALE DEL FRIULI E DUINO-AURISINA (MALCHINA). GIOVEDÍ 3 SETTEMBRE LA CONFERENZA STAMPA DELLA CORSA IDEATA DALL’ECO-ATLETA ROBERTO CAVALLO PER SENSIBILIZZARE CONTRO L’ABBANDONO DEI RIFIUTI

330 chilometri e 13.000 metri di salita, da Cortina d’Ampezzo al Molo Audace di Trieste, ripercorrendo i luoghi che furono teatro della Grande Guerra. Tre nuove tappe rispetto al percorso originale previsto ad aprile e poi rimandato a causa dell’emergenza Covid. Un nuovo inno. Sono tante le novità per il Keep Clean and Run, l’eco-trail contro l’abbandono dei rifiuti (littering) giunto alla sesta edizione, che quest’anno per l’occasione cambierà denominazione in Keep Clean and Run for Peace. I dettagli di questa edizione saranno presentati durante la conferenza stampa che si terrà giovedì 3 settembre alle 15,30 presso il Museo d’Arte Moderna “Mario Rimoldi” – Ciasa de Ra Regoles (corso Italia 69, Cortina d’Ampezzo BL)

Dopo aver percorso nelle precedenti edizioni il nord, centro e sud Italia, e aver risalito lo stivale da Bari a Chioggia in bici nell’edizione 2018 e aver percorso l’intero tratto del Po nell’ultima edizione, raccogliendo complessivamente quasi 250 tonnellate di rifiuti e avendo coinvolto attivamente negli eventi circa 15.000 persone, il “rifiutologo” e divulgatore ambientale Roberto Cavallo, accompagnato lungo il percorso dal suo coach, il triatleta Roberto Menicucci, affronterà le sette tappe della corsa dal 4 al 10 settembre prossimi.

La corsa

KCR for Peace prenderà il via venerdì 4 settembre da Cortina d’Ampezzo, per concludersi una settimana dopo a Trieste. Gli eco-atleti, in sette tappe, attraverseranno Veneto, Friuli-Venezia Giulia e sconfineranno in Slovenia, attraversando lo scenario meraviglioso delle Dolomiti. Il percorso prevede un totale di 330 chilometri da percorrere di corsa.

Le tappe e gli eventi

KCR for Peace partirà da Cortina d’Ampezzo (BL) venerdì 4 settembre e si concluderà giovedì 10 settembre a Trieste. Per sette giorni, Cavallo e Menicucci raccoglieranno i rifiuti abbandonati che troveranno lungo il percorso, fotografando e mappando quelli che non sarà possibile portare con sé. Queste, nell’ordine, le città sede di tappa, con le tre novità rispetto al percorso originale: Cortina d’Ampezzo, Lorenzago di Cadore (BL), Tolmezzo, Caporetto (Kobarid-SLO), Cividale del Friuli, Gorizia, Duino-Aurisina (Malchina), Trieste.

Previste, inoltre, numerose tappe intermedie, dove la popolazione –a partire da scuole, famiglie e associazioni del territorio– sarà invitata a partecipare a eventi di pulizia del territorio e/o incontri, durante i quali verranno presentate le finalità dell’iniziativa, concentrandosi poi sui dati legati all’azione di contrasto all’abbandono dei rifiuti.

Il messaggio

L’iniziativa vuole sensibilizzare la popolazione e i media sul fenomeno del littering, ponendo l’attenzione sull’origine di tali rifiuti. La scelta di incentrare l’evento sportivo negli eco-sistemi montano e marino, infatti, nasce dalla consapevolezza che oltre il 75% dell’inquinamento dei mari ha origine nell’entroterra e viene trasportato dai fiumi.

L’inno

Una delle grandi novità di questa edizione è anche la presenza dell’inno ufficiale della manifestazione: si intitola “Vince chi di spazza ne raccoglie di più”, scritto e interpretato da La Quadrilla Folk Band.

Sponsor e patrocinio

Keep Clean and Run ha ottenuto il patrocinio nazionale del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

Main sponsor di questa edizione è UniCredit, che sarà affiancato da Greentire in veste di sponsor. Partner dell’iniziativa sono Tetra Pak, Ideal Service, Sartori Ambiente, Mercatino, Utilitalia, Conai, Comieco, Ricrea, Corepla, Coreve e CiAL, oltre alla partnership tecnica di E.R.I.C.A. Soc. Coop., Montura Store Roma, Albafisio e Polar. Come sempre prezioso è il supporto del Comitato promotore nazionale della SERR (Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti) composto da Comitato UNESCO, ANCI, Utilitalia, Legambiente, Regione Sicilia e Città Metropolitana di Torino.

Media partner di questa edizione sarà La Stampa, che sul proprio sito e sui canali social ospiterà il videoracconto quotidiano dell’impresa dalla voce diretta del protagonista Roberto Cavallo.

Segui sui profili social di Envi.info, portale di comunicazione ambientale a cura di AICA, con gli hashtag #pulisciecorri e #KCR2020

Dal 4 al 6 settembre l’edizione pilota del CAMPIONATO MONDIALE DI PLOGGING

Tempo, chilometri, dislivello e rifiuti raccolti porteranno alla prima classifica mondiale dell’edizione pilota del campionato di plogging. Iscrizioni aperte dal 10 luglio fino al 30 agosto su wedosport.net

Gli appassionati di plogging, la corsa con raccolta di rifiuti, potranno partecipare al primo campionato del mondo della disciplina correndo e raccogliendo rifiuti tra il 4 e il 6 settembre in ogni parte del mondo. Running, trail-running e walking sono le tre discipline previste e per iscriversi è sufficiente compilare il modulo su www.wedosport.net.

In quegli stessi giorni, e fino al 10 settembre, l’ecoatleta Roberto Cavallo e il suo team saranno impegnati nella sesta edizione del Keep Clean and Run, il plogging più lungo del mondo da Cortina d’Ampezzo a Trieste.

Le iscrizioni aprono il 10 luglio e chiudono il 30 agosto 2020. La disciplina trail-running è valida come prova del campionato mondiale di plogging e sono previsti premi per i primi tre classificati di ogni categoria (uomini e donne under e over 45), oltre che per chi ha raccolto la maggior quantità di rifiuti in assoluto (uomo e donna).

All’arrivo a Trieste di Roberto Cavallo e del team di Keep Clean and Run, il 10 settembre, comunicheremo i risultati e le relative classifiche.

Vedi il video di lancio dell’iniziativa

Il plogging per sostenere start-up green

Il campionato del mondo di plogging si va ad aggiungere alle iniziative di solidarietà già proposte dal Keep Clean and Run durante la pandemia di Covid-19, e il ricavato sarà devoluto alla Caritas Italiana che sosterrà, attraverso uno specifico bando, una start-up di giovani capaci di sviluppare progetti per l’ambiente e lo sviluppo sostenibile.

Roberto Cavallo, ecoatleta impegnato da anni nella lotta al littering e nella divulgazione delle buone pratiche di sostenibilità ambientale commenta:

vi aspetto numerosi a correre e raccogliere rifiuti virtualmente al mio fianco in ogni angolo del mondo. Chiunque può farlo iscrivendosi a una delle discipline previste e più saremo più il messaggio di un futuro migliore sarà forte. Sono ancora molte le persone da convincere a non gettare rifiuti a terra, lo stiamo vedendo in questi giorni in cui guanti e mascherine si sono aggiunti a mozziconi e altri oggetti buttati a terra. Il messaggio è un impegno concreto, fatto anche divertendosi, un gesto che vale molto più di tante parole”.